arcoiris-onlus.it
 

 

INIZIATIVE
STATUTO 2019
News
5 per mille ad Arcoiris
Biglietti Lotteria
CONTRIBUTI PUBBLICI
Chi siamo
   Chi siamo
   Cosa facciamo
   Dove operiamo
   I nostri referenti
I progetti
   I progetti in corso
   I progetti realizzati
Se vuoi aiutarci
   Diventa socio
   Adotta a distanza
   Partecipa di persona
   Versa sul c/corrente
Biglietti di Auguri
FOTO
Links
Contattaci

Aggiungi ai preferiti




    Home > News
 

LETTERA AI SOCI E RELAZIONE 2019
Spedite questo articolo ai Vostri amicistampa
Carissimi soci e amici,

nell’ultima lettera vi abbiamo invitati alla cena e assemblea annuale, ma come sapete, sono state sospese a causa dell’emergenza per il Covid 19. Ora superata la fase 1, possiamo inviarvi questa lettera per comunicare a tutti i biglietti vincenti la lotteria 2020 e farvi avere la relazione sul lavoro svolto nel 2019 in Italia e in Brasile.
La pandemia che ha colpito il mondo e la nostra regione ha reso la vita di tutti più difficile, ha portato via molti anziani, ci ha costretto a vivere in isolamento dai nostri cari e in attesa… A tutti va la nostra solidarietà, vicinanza e l’augurio di riprendere le attività con fiducia e rinnovata volontà di ricominciare.

Anche il Brasile non è stato risparmiato dalla pandemia: nella zona di Manaus e nelle grandi città come S.Paolo, Rio de Janeiro, Fortaleza, Belo Orizonte ecc. c’è una grande incidenza di malati e decessi, mentre nella parte della Bahia dove operiamo non ci sono state molte vittime. Fortunatamente… perché le strutture sanitarie non sarebbero in grado di fornire le cure indispensabili alla popolazione.
I bambini della Casa di Accoglienza e il personale che vi lavora stanno bene, sono in isolamento e a casa da scuola ormai dalla fine di marzo. I piccoli ospiti sono occupati in varie attività scolastiche, di gioco e aiutano nella coltivazione dell’orto che è stato da poco riavviato. Nella scuola professionale “Cesare Malossini” le donne sono state impegnate a confezionare mascherine per uso interno e per dare alle persone del quartiere e della città.

Tornando ai nostri impegni come Associazione, l’assemblea annuale dei soci in cui si dovrà approvare il bilancio 2019 inviato con la precedente lettera i primi di marzo, purtroppo non sappiamo ancora quando potremo svolgerla, speriamo a settembre, magari con una cena o un pranzo all’aperto. Appena sarà possibile lo comunicheremo.

Nonostante il lockdown siamo riusciti a eseguire nella data prevista l’estrazione dei premi della lotteria 2020, così il 4 aprile abbiamo sorteggiato i biglietti vincenti. Il tutto si è svolto nel rispetto dei provvedimenti per il controllo della pandemia: a casa della presidente e del marito, entrambi soci, alla presenza di un ispettore dei vigili dell'Alto Garda -TN che ha garantito la regolarità dell'estrazione, rispettando le distanze fra le persone e utilizzando le mascherine.
L’estrazione è stata pubblicata in facebook.com/ArcoirisOnlus, insieme ai biglietti estratti che trovate qui
arcoiris-onlus.it

I fortunati possessori dei biglietti vincenti devono conservarli per esibirli al ritiro dei premi; questo avverrà appena saranno possibili gli spostamenti e i contatti personali. I vincitori ci informino o per telefono a uno dei numeri posti sul retro del biglietto, o per email a info@arcoiris-onlus.it.

Un sentito ringraziamento va agli sponsor che hanno offerto i premi e a tutti quelli che hanno collaborato nella vendita dei biglietti e a chi li ha acquistati. Ricordiamo che questa iniziativa è molto importante perché ci permette, insieme alle adozioni a distanza, di inviare ogni mese i sussidi alla Casa di Accoglienza Abrigo Arco-iris di Itamaraju in Bahia –Brasile.

Ci preme ricordare che nella prossima dichiarazione dei redditi anche quest’anno si può destinare il
5 per mille ad Arcoiris,
mettendo il codice fiscale dell’Associazione 01271300228 nell’apposito spazio e, senza alcuna spesa, potrete dare un contributo ai progetti che abbiamo in Brasile a favore dei bambini e dei ragazzi bisognosi.
Grazie a tutti quelli che lo hanno già fatto, vi chiediamo di rinnovare il vostro aiuto e di coinvolgere anche i vostri parenti, amici e conoscenti. Non costa nulla, ma per noi è una risorsa importante! GRAZIE

Per essere informati sulle nostre attività seguiteci sui social, lì ci sono fotografie, filmati e notizie.
Di seguito è riportata la relazione annuale, leggetela per sapere cosa è stato fatto e le proposte future.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ARCOIRIS – RELAZIONE ATTIVITA’ 2019 e PROPOSTE PER IL 2020

Gli scorsi anni abbiamo presentato la relazione annuale, insieme al bilancio, in occasione dell’assemblea dei soci che si teneva durante la cena in marzo-aprile, seguita dall’estrazione dei premi della lotteria. Purtroppo quest’anno, a causa dell’emergenza Corona-virus, abbiamo dovuto rinviare questi eventi a data da destinare, dopo l’emergenza, che speriamo finisca presto.
In collaborazione con i Vigili Urbani dell’Alto Garda siamo comunque riusciti a programmare l’estrazione dei premi della lotteria nel giorno previsto, il 4 aprile, alla presenza della nostra presidente e di un socio nella loro abitazione, nel rispetto del DPCM del 22 marzo 2020, garantita legalmente dalla presenza del Vigile ispettore di zona. I biglietti estratti sono pubblicati sul nostro sito e in FB.

Entrando in merito alle attività svolte nel 2019 dall’Associazione, in Brasile abbiamo proseguito i progetti in atto quali:
- la gestione dell’ “ABRIGO ISTITUCIONAL ARCO-IRIS” – Casa di Accoglienza Arco-iris – di Itamaraju
- l’organizzazione e lo svolgimento dei CORSI PROFESSIONALI nella SCUOLA “C. MALOSSINI
- la gestione e la coltivazione degli ORTI vicino alla Casa e nell’ASSOVALE
- la prosecuzione del progetto BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE
- il supporto alle aldeias degli INDIOS PATAXO’ dove padre Dilson è il loro sacerdote
- il rinnovo della composizione dell’Associazione Arco-Iris Brasile
- la visita e la presenza di volontari italiani nella Casa Arco-iris.

In Italia abbiamo:
- sensibilizzato sulla situazione dei bambini in difficoltà nella Bahia e sulla nostra attività qui nella nostra zona e nelle scuole
- tenute le relazioni con CSV e FARETE e partecipato alle riunioni del Consorzio Brasil Trentino
- tenute le relazioni con il Brasile
- organizzato e gestito le attività dell’Associazione
- comunicato con i soci, sostenitori e popolazione sulle iniziative in corso in Italia
- organizzato la cena di solidarietà a luglio
- organizzato e svolto la giornata memorial Cesare Malossini col torneo di burraco e la lotteria annessa
- organizzato l’iniziativa di Natale per i bambini di Arco-iris
- organizzato e svolto la lotteria annuale
- partecipato alla Befana Subacquea a Riva de Garda
- sensibilizzato riguardo alla donazioni del 5 per mille, alle adozioni a distanza e all’aiuto per i vari progetti.

Per svolgere tutte queste attività, in armonia con gli obiettivi e metodi definiti per il triennio, il Consiglio Direttivo e i soci attivi, in totale 17, hanno lavorato con impegno e ciascuno con le proprie competenze organizzative, amministrative, di relazione, pratiche e anche legali. Oggi per gestire un’associazione, anche piccola come la nostra, servono competenze specifiche e impegno come fosse un lavoro…volontario però! Ringraziamo tutti i soci volontari che hanno dato il loro tempo e le loro professionalità per permetterci di continuare l’attività. Ancora di più in Brasile, dove vengono realizzati i progetti e dove si incontrano molte difficoltà gestionali e di collaborazione con gli enti preposti.

Il ringraziamento più sentito va comunque a voi soci, sostenitori e amici di ARCOIRIS che da molti anni ci supportate dandoci le risorse economiche, ma soprattutto la vostra fiducia, che è il migliore carburante e motivatore per proseguire le attività.

In Brasile
Tra le nostre attività più significative c’è sempre la Casa di Accoglienza “Abrigo Istitucional Arcoiris” di Itamaraju, lì prosegue l’accoglienza dei bambini in collaborazione con il Consiglio di tutela dei Minori, il Giudice dei Minori, il Comune di Itamaraju, gli Enti statali e federali che si occupano dei problemi dei minori. Nel rispetto delle leggi brasiliane in materia i piccoli ospiti anche quest’anno sono stati al massimo 20 (anche se non per un breve periodo ne abbiamo ospitati 25) di età compresa fra i 2-3 fino ai 15 anni, sono sia maschi che femmine e ci sono gruppi di fratelli, un bambino è disabile grave (tetraplegico). Si è lavorato con progetti individualizzati, che hanno richiesto un forte impegno del nostro personale, del direttore frei Dilson e di Sirlene, coordinatrice subentrata a maggio 2019. La nuova coordinatrice è molto valida sia per la parte organizzativo-gestionale che con i bambini. Si è occupata anche di recuperare i rapporti con i genitori, quando ci sono, che fanno visita una volta alla settimana ai propri figli. Verso la fine dell’anno molti bambini piccoli sono stati adottati ed è rimasto un gruppo di 8 femmine e 6 maschi in età fra i 6 e i 14 anni, molto impegnativi e che non potranno fare ritorno nelle loro famiglie perché hanno situazioni molto difficili.
La Casa è pulita, ben organizzata, i bambini sono ben accuditi, l’orto è stato coltivato con prodotti diversi a seconda delle stagioni (ananas, banane, fagioli, chow chow, zucche e tante piante da frutta) che vengono usati per le esigenze della Casa e in parte venduti al mercato.
I rapporti con l’assessorato sociale del Comune sono sempre poco proficui e volti ad ostacolare la nostra attività. Infatti, sebbene abbiano assunto il personale, non concedono da due anni i finanziamenti già stanziati dallo Stato, adducendo sempre motivazioni poco credibili. I sussidi che ogni mese inviamo in Brasile, dati dalle adozioni a distanza e dalle risorse che raccogliamo, continuano quindi ad essere indispensabili non solo per sostenere le spese di cibo, le cure mediche, il rinforzo scolastico, le attività ludico–formative, l’abbigliamento e tutte le esigenze che quotidianamente si presentano per i bambini, ma anche per pagare in alcuni periodi lo stipendio del personale e fare la manutenzione ordinaria. Nonostante le molte difficoltà proseguiremo il nostro lavoro all’Abrigo anche in futuro, se continuerete a sostenerci, sperando che si possano instaurare rapporti più proficui con la nuova amministrazione comunale che si spera verrà eletta nel 2020.

Grazie all’iniziativa di Natale i bambini della Casa di Accoglienza “Abrigo Arco-iris” hanno ricevuto un dono, una bella festa per Natale e alcuni giorni di vacanza al mare, che sono serviti per rendere più felice il periodo delle vacanze estive natalizie. Grazie a tutti per aver partecipato e aver regalato loro dei momenti di gioia. Trovate le foto in FB e sul sito.

Gli spazi esterni alla Casa e nell’Assovale sono serviti anche per la parte pratica dei corsi professionali di agraria da noi organizzati presso la scuola Cesare Malossini posta lì accanto, all’interno della proprietà. Insieme ai corsi di agraria, nella scuola hanno trovato ancora spazio anche i corsi di sartoria e cucito, che da molti anni ne caratterizzano l’attività. Un nostro ex ospite, oggi diventato adulto e futuro papà, cura la struttura insieme alla moglie; una maestra di sartoria e cucito e un esperto in agraria organizzano e tengono i corsi nella scuola. Questi ultimi sono stipendiati da Arcoiris con i fondi raccolti tra soci e sostenitori e hanno permesso una buona continuità ai corsi. Questo progetto procederà anche in futuro perché è importante per dare uno sbocco lavorativo ai giovani del posto. Sarà affiancato da una nuova micro impresa (LTDA) che è stata fondata da poco per poter lavorare e partecipare ai bandi comunali di fornitura delle divise scolastiche e materiale ospedaliero.

Le borse di studio universitarie per ragazzi meritevoli e bisognosi hanno prodotto dall’inizio complessivamente 11 lauree: 4 in infermeria, 1 in economia, 3 in legge, 1 in medicina, 1 in fisioterapia e 1 in educazione motoria (nel 2019 quest’ultime due). Questi ragazzi/e hanno potuto realizzare il loro sogno e ambire ad un lavoro che ha trasformato la loro vita.
Ringraziamo le due aziende e un privato che ci hanno garantito il loro aiuto sin dall’inizio finanziando questo progetto e ci danno l’opportunità di sostenere anche nel 2020 quattro borsisti. Insieme allo studente già impegnato nel progetto, che proseguirà il terzo anno di informatica, ci saranno altri tre nuovi giovani meritevoli: due hanno completato il primo anno di università (uno in ingegneria, l’altro in odontoiatria) e il terzo è matricola di ingegneria. Dei primi due, quello di odontoiatra aveva già lavorato nella nostra Casa di Accoglienza, poi aveva frequentato un anno di università che ha dovuto abbandonare non avendo le condizioni economiche per continuare. Quello frequentante ingegneria è nato e cresciuto alla Casa Arco-iris, è il figlio maggiore di Cristiano, l’indimenticabile direttore della nostra Casa di accoglienza che ci ha lasciati anni fa in un incidente stradale. Il terzo borsista di ingegneria, è figlio di una ex collaboratrice della nostra scuola di Guaratinga che aveva abitato per anni con i figli proprio in quella scuola, non avendo null’altro. Tutti tre quindi hanno un forte legame con i nostri centri, oltre ad essere persone meritevoli, visti i voti ottenuti fino a questo momento, voti che ci hanno fornito insieme alle loro domande. E’ probabile che, senza il nostro aiuto, nessuno di loro sarebbe ora in grado di iscriversi o continuare l’università.

L’associazione Arco-iris in Brasile oggi conta nel Consiglio di amministrazione i ragazzi, ormai adulti, che sono cresciuti nella Casa Arco-iris di Itamaraju e presidente è padre Dilson. Speriamo che possano collaborare e attivare iniziative anche in loco per far conoscere il lavoro dell’Associazione in Brasile e per raccogliere qualche aiuto economico e/o di collaborazione. Comunque il fatto che facciano parte del Consiglio è già un grande risultato.

Nel corso del 2019 hanno visitato o vissuto un periodo alla Casa più volontari: una coppia di Trieste, lui assistente educatore e lei psicologa, si trovavano in Brasile per un progetto sociale a Manaus, nel luglio hanno soggiornato due settimane nella Casa vivendo con i bambini e, da addetti ai lavori, ci hanno dato suggerimenti importanti; una ragazza neolaureata che ha voluto fare un’esperienza con i bambini come premio di laurea! Tutti la ricordano ancora con molto piacere. Infine un giovane socio, che ritorna da qualche anno, è stato lì tutto il mese di novembre a fare volontariato con i bambini e ad accompagnare Dilson nei suoi molti spostamenti fra gli indios e la nuova parrocchia di Monte Pascoal. Queste esperienze sono sempre molto importanti perché ci fanno vivere una realtà assai diversa dalla nostra e risultano essere significative sia per chi si reca sul posto che per i bambini che imparano a conoscerci, a giocare con noi e a prendersi un po’di attenzioni e di affetto.

In Italia
Oltre ad organizzare le diverse iniziative che conoscete e a cui in molti avete partecipato (il torneo di burraco-memorial Cesare Malossini, la cena di solidarietà, la partecipazione alla befana subacquea, l’iniziativa di Natale, la lotteria annuale che ci dà una buona parte delle risorse), ci siamo impegnati a proseguire i progetti in corso; a sensibilizzare i nostri sostenitori e i giovani sulle problematiche dei bambini di strada e sui diritti dei bambini; a promuovere il volontariato in varie occasioni di incontro, in cui abbiamo parlato dell’Associazione, illustrato le problematiche dei bambini brasiliani e non solo. Si ricorda in particolare la collaborazione con la scuola primaria Segantini di Arco che ci ha donato il ricavato del mercatino di Natale e con cui si è aperto uno scambio di disegni fra Arco e i bambini della Casa. Infine sono proseguite le attività di gestione quotidiana dell’Associazione, sono state fatte iniziative di comunicazione, di coinvolgimento di soci, enti e nuove persone. E’ stata curata l’informazione tramite lettere e notizie sui social network, tenendo sempre viva la comunicazione e i contatti con il Brasile proprio grazie all’uso dei social media e del telefono.
Abbiamo lavorato per creare rete con altre associazioni ed enti partecipando agli incontri del Consorzio Brasil Trentino per la stesura di un progetto articolato in Brasile che vede coinvolte tre delle sette associazioni di cui è formato, noi non direttamente. In futuro svolgerà anche iniziative di sensibilizzazione sul territorio locale e con il tavolo del Brasile; valuteremo se restare in questa Associazione o solo nel tavolo del Brasile. Abbiamo aderito a FArete che accorpa molte associazioni Trentine e partecipato alla campagna di sensibilizzazione riguardo ai tagli poderosi applicati dalla nuova Giunta trentina alla cooperazione internazionale, togliendo la possibilità alle molte associazioni del luogo di operare nei vari paesi in via di sviluppo. Siamo sempre soci del Centro Servizi Volontariato - CSV a cui ci appoggiamo per aggiornamenti e consulenze sulla situazione organizzativa e legale.
Per quanto riguarda il 5 per mille, nel 2019 abbiamo ricevuto 6.405,43 euro, meno dell’anno precedente, sono serviti per i sussidi di un mese e mezzo ed è stato un aiuto importante! Basta poco per incrementarlo mettendo il codice fiscale di Arcoiris – 01271300228 - sulla dichiarazione dei redditi e facendolo mettere ad amici e parenti. Grazie a tutti quelli che ci hanno scelto!

In conclusione possiamo dire che, sebbene le entrate stiano riducendosi e le uscite di quest’anno siano state maggiori delle entrate, a causa delle spese straordinarie avute per la casa (la pompa per l’acqua, lo stipendio di tre persone, i contributi per la pensione di Padre Dilson ed infine per spese pregresse), lasciamo una situazione finanziaria ancora positiva, ma che richiederà una costante attenzione e la prosecuzione del sostegno da parte di tutti noi con le adozioni a distanza e con tutte le altre forme di aiuto economico. I bisogni sono ancora molti in Brasile, la povertà è ancora diffusa e nella zona in cui operiamo è necessario il nostro intervento.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno sostenuto con le adozioni a distanza, con i contributi finalizzati ai progetti, con le donazioni, dimostrando fiducia nel nostro lavoro. Chiediamo loro di continuare a farlo. Grazie infine a tutti quelli che ci hanno accompagnato in questo percorso.
La Presidente e il Consiglio Direttivo

www.arcoiris-onlus.it     

^top

 
 
 
    Arcoiris-onlus.it�2020 -- chk_sum: 0.02|ob_gz
2009